Agosto 2012 La grande boucle

2° tappa - Bourges km 273

Breve trasferimento nel centro della Francia rurale. Il Camping municipale Robinson, è situato in un parco cittadino ed è ben segnalato; le piazzole sono ampie, in parte con una superficie in ghiaino, completamente al sole e in parte con superficie erbosa abbastanza ombreggiate. I servizi sono ineccepibili. I campeggiatori hanno diritto all'ingresso gratuito nella piscina comunale del vicino parco; noi non ci siamo stati. Unica nota negativa: i ragazzi della reception sono abbastanza svogliati e poco professionali. Costo per 1 notte €18,52. Dal campeggio in circa un quarto d'ora a piedi si raggiunge il centro di Bourges. La città di Bourges non offre molto; oltre ad un piccolo centro storico dove spicca la monumentale cattedrale gotica; intorno alla cattedrale si passeggia piacevolmente circondati da case a graticcio; place Gordain è una piazzetta carina, con numerosi ristorantini. Noi abbiamo cenato da Salamalikoum, che propone cucina marocchina senza lode e senza infamia: €35.



3° tappa - Tours km 151

Ci siamo fermati a Tours con l'obiettivo di visitare almeno uno dei “Castelli della Loira”; nell'immediata periferia di Tours ci sono 3 o 4 campeggi; noi abbiamo scelto il Les Rives Du Cher a St.Avertin. Per raggiungerlo è utile il navigatore, anche a causa di alcuni lavoro in corso. Il campeggio è discreto, sia per quanto riguarda i servizi che per la manutenzione. Costo per 1 notte €19. Abbiamo visitato Tours in un pomeriggio e, credo sia più che sufficiente, anche se la cattedrale e il centro storico, con le caratteristiche case a graticcio sono piacevoli.
Il giorno dopo visita a Chenonceau (ingresso €11), straordinario castello, sia per la posizione, che per i giardini e per gli interni. Straordinario anche l'affollamento....Il castello di Amboise, che domina da un altura la Loira, ci siamo limitati a guardarlo dall'esterno.



le foto

4° tappa - Pontchateau km 262

Siamo usciti dall'autostrada a Pontchateau con l'intenzione di fermarci al campeggio Le Deffay a St.Reine de Bretagne (dove eravamo stati anni fa), ma abbiamo visto le indicazioni del Camping Bois De Beaumard a soli 2km dal casello e siamo andati a dare un'occhiata; ottima scelta! Simpatico campeggino nella campagna: piazzole ampie e ombreggiate, buoni servizi, (€ 15) proprietario disponibile e documentato sulle attrattive dei dintorni. Ci ha offerto anche un buono sconto, di cui abbiamo subito approfittato, per una gita in barca (en chalande) nel Parc naturel regional de Briere. Il giorno successivo abbiamo visitato la cittadina medievale di Guerande e le sue saline. Gelido bagno sulla bella spiaggia di Le Turballe e visita della caotica e affollata LaBaule. Ottima la cena al ristorante “Auberge du Calvaire” (€43), dirimpetto al Calvario alle porte di Pontchateau.


5° tappa - Lesconil km 207

Ottima quanto casuale scelta; Lesconil è un paesino minuscolo più o meno a metà strada tra Concarneau e Audierne; un porticciolo, un paio di ristoranti, 2 o 3 alberghi e altrettanti campeggi. Il campeggio che avevamo scelto, anche questo un po' a caso è il Grand Plage (€24): piazzole grandi, discreta ombra, servizi ottimi, una bella piscina riscaldata con scivolone e idromassaggio. WiFi a pagamento. I gestori non sono particolarmente simpatici ed espansivi. A Lesconil si può fare vita da spiaggia; ce ne sono 2, una molto bella, a cui si accede direttamente dal campeggio, l'altra dalla parte opposta dell'abitato, altrettanto bella. Temperatura dell'acqua? 18 gradi....Ma siamo in Bretagna!
A 2km, servito anche da una pista ciclabile, c'è un buon supermarket aperto anche la domenica mattina.

Più che buono il ristorante sul porto “Cantine de mer”(€50), che propone un'ottima cucina di mare con piatti creativi, e discreta la birreria “A la descente des marins”, che offre cozze al cartoccio e sardine alla griglia (€30). Da Lesconil abbiamo visitato la costa occidentale fino a Point du Raz; molto suggestive le spiaggie della zona di Penmarch; linteressante la gita alla riserva naturale di Cap Sizun e alla pittoresca cittadina di Douarnenez con il suo porto da pesca. Ritornando verso ovest lungo la costa si incontra Concarneau con la “Ville close”, un isolotto fortificato con negozi di souvenir, artigiani, ristoranti..... Dopo Concarneau il fiordo di Belon dove si coltivano ostriche e all'interno, il simpatico paesino di Pont-Aven. A Pont Aven discreto il ristorante “Les Ajoncs d'or“ (€39).



le foto

6° tappa - Vannes km 146

Scegliamo Vannes come base per visitare il golfo di Morbihan. Il Camping Conleau (€24), alla periferia della città, è un'ottima struttura con piazzole grandi su fondo erboso, una bella piscina riscaldata con copertura rigida amovibile, servizi discreti, un bar-tavola calda e una zona per camper; WiFi gratuito in tutto il camping. Oltre a visitare Vannes, da segnalare la gita con il treno “tire-bouchon” dalla Gare d'Auray a Quiberon, e le gite in barca alle isole del golfo; noi abbiamo scelto quella all'isola di Ars. I paesaggi sono splendidi, altrettanto non si può dire del mare: poco limpido e con fondale un po' fangoso. A Vannes discreto il ristorante “Le vieux Port” (€45), e ottima “La Brasserie des Halles”, (€66).



le foto

7° tappa – Chaillè Les Marais km 232

Chaillè è un paesino ai margini del Parco Marais Poitevin e non lontano da La Rochelle, e quel che più conta ha un campeggio, L'Ile Cariot (€17), segnalato dalla guida ACSI-Eurocamping; il paese non offre veramente nulla di interessante; più carino è Marans, a pochi km, dove c'è un campeggio con piscina, ma non è segnalato sulla guida... L'Ile Cariot, è comunque un buon campeggio, con ampie piazzole, ottimi servizi e una bella piscina.



le foto

8° tappa - Moissac km 379

Tappa decisa a tavolino, o meglio sulla carta, per dividere a metà il viaggio verso la Provenza; eppure anche Moissac ha qualcosa da offrire: un centro storico pedonale dominato dall'imponente mole dell'Abbazia, tappa del Cammino di Santiago. La piazza antistante l'Abbazia ospita numerosi ristorantini che offrono una cena sotto le stelle con musica dal vivo. Noi abbiamo cenato con soddisfazione al Restaurant de l'Abbaye (€49). Il campeggio L'ile du Bidounet (€19) è situato su un'isola del fiume Tarn; per accedervi si attraversa un ponte coperto abbastanza stretto e basso; buoni i servizi che comprendono anche una piccola piscina.



le foto

9° tappa - Nimes km 356

Camping Domaine de la Bastide (€18). Enorme campeggio alle porte della città, ad un paio di km dalla zona dei grandi centri commerciali; è servito da un bus urbano che porta in centro. Il campeggio, mezzo vuoto, ha servizi datati, ma puliti e ampie piazzole abbastanza ombreggiate. Nimes, oltre alle bellezze archeologiche, offre un centro storico pedonale molto piacevole. In place du Marchè il Ristorante “la Camargue” offre una discreta cucina provenzale a prezzi contenuti (€29).



le foto

10° tappa – Assago km 588                                                                                         

1° tappa - Balbigny km 578

.... mancava in effetti la prima tappa. Non fosse per il contachilometri che ne segna quasi 600, sarebbe una non-tappa; perchè Balbigny è un non-luogo, dove non ci sono attrattive particolari, tutto è abbastanza “normale”, e non si vede motivo per fermarsi. E' difficile trovarla anche sulla cartina, Balbigny; bisogna “tirare” le diagonali in quel quadrilatero che è la Francia e guardare nei dintorni del “centro”, un po' più a nord di Feurs e un po' più a sud di Roanne, lungo la Loira, che in quel punto è un non-fiume perchè è quasi immobile, frenata dal Barrage de Villerest. Eppure, a Balbigny, sarà la quinta o la sesta volta che ci fermiamo nel corso dei nostri viaggi in Francia. Sempre al Camping de la Route bleue (€26). Che invece è un campeggio, a tutti gli effetti: piazzole ampie, servizi discreti, la piscina su una collinetta che domina un'ansa della Loira, a fianco, il bar-tavola calda. Ecco, qualcosa è cambiato dall'ultima visita: al bar, manca il vecchio gestore, un personaggio unico, con l'eterna “papier maìs” quasi spenta, all'angolo della bocca...


i numeri :  
Km totali 4150
Km con la caravan 3172
Gasolio € 530
Autostrade (+ tunnel Frejus) € 300
Campeggi € 460
            

i prezzi indicati si riferiscono a 2 persone....

torna alla Homepage